Mente di Buddha


   
CERIMONIA DEL THE
zen
 
Pratica zen
Meditazione
Sutra
Kesa
Cerimonia del the
Calligrafia
Letture
Curiosità

 

L'atmosfera della cerimonia del tè:
fiori di pruno e crisantemi invernali,
fiori caduti in terra e foglie gialle,
bambù verdi, alberi secchi,
il gelo dell'alba.

Così Senno Rikyu, fondatore della cerimonia del tè descrive la sala dei monasteri Zen dove tale evento ha luogo.

Secondo la tradizione orientale, infatti, tè e Buddhismo Zen sono strettamente legati. Una leggenda narra che Bodhidharma - che portò lo Zen dall'India alla Cina - rimase seduto nove anni in meditazione in una grotta nei pressi di Shaolin. Per non addormentarsi si tagliò le palpebre e nel punto in cui le gettò crebbe una piante di tè. Al di là della crudezza dell'immagine, tale leggenda ci ricorda quanto il tè aiuti a mantenersi vigili, condizione essenziale nella meditazione Zen. E' per questo che ancora oggi nei monasteri e nei centri Zen di tutto il mondo servire e consumare il tè in silenzio e piena consapevolezza fa parte della pratica.

 

Sito a cura di CIPdesign - Testi di Dario Girolami
e-mail info@romazen.it