IL CORSO
Tao
 
Taichichuan
Il corso
il Maestro
Lo stile WU
Tradizionalmente il Tai chi chuan si divide in tre stili: Chen, Yang e Wu.

Lo stile Chen, il più antico, è caratterizzato da posizioni molto basse e faticose e da movimenti veloci, frustati. Lo stile Yang, invece, assai diffuso a Roma e in Italia, è caratterizzato da posizioni molto alte e da movimenti estremamente lenti. In fine, lo stile Wu costituisce un buon medio tra gli altri due. Esso infatti è caratterizzato da posizioni medio alte e da movimenti medio lenti. Esso inoltre, al contrario degli altri stili che prediligono o l'aspetto marziale (Chen) o l'aspetto medico (Yang) porta avanti tutti e tre gli aspetti che caratterizzano tradizionalmente il Tai chi chuan.

Nei locali dell'Associazione culturale l'Arco si studia dunque lo stile Wu, proprio per le sue caratteristiche di completezza. La forma (o serie di movimenti codificati) che viene insegnata all'inizio è la "Trentasette". Tale forma è così denominata proprio perché composta da 37 complessi movimenti.

Oltre allo studio della forma in se stessa, il corso prevede anche lo studio di una serie di esercizi tradizionali denominati Tui shou, o "mani che spingono" e di diverse forme di meditazione tradizionali denominate Chi gong.

 

Sito a cura di CIPdesign - Testi di Dario Girolami